Detrazioni fiscali ascensori condominiali: requisiti per ottenerle
30
Nov

Detrazioni fiscali ascensori condominiali: requisiti per ottenerle

Agevolazioni e normativa

Tutti hanno il diritto di potersi muovere liberamente, perciò le detrazioni fiscali ascensori condominiali sono la soluzione al problema. Abbattere, dunque, tutte le barriere architettoniche è un’impresa dovuta a tutti i disabili.  

L’installazione di ascensori, montacarichi, piattaforme elevatrici, montascale e altri dispositivi di questo genere sono idonei alla mobilità interna ed esterna dell’edificio. Oltretutto se il condominio decide di effettuare questa modifica al proprio stabile, potrà usufruire di ingenti detrazioni fiscali. 

Il Gruppo Millepiani può affiancare disabili e familiari nella scelta del giusto impianto che consenta di migliorare in maniera significativa la vita del disabile. 

Detrazioni ascensori disabili: tutto ciò che bisogna sapere 

All’interno della legge 104 è presente una sezione dedicata all’eliminazione delle barriere architettoniche. Grazie a questi passaggi è possibile risparmiare grazie a delle particolari detrazioni fiscali irpef fino al 50%. 

Le detrazioni sono da calcolare su un importo massimo di 96.000 € con un’Iva agevolata del 4% e non del 22%, se la spesa è sostenuta tra il 26 giugno 2012 e il 31 dicembre 2017. Se invece l’acquisto dell’impianto avverrà dopo il 1° gennaio 2018 le detrazioni torneranno al 36% su un importo massimo di 48.000 euro. 

L’installazione di ascensori e montacarichi rientra tra gli interventi per l’eliminazione delle barriere architettoniche che hanno diritto alla detrazione fiscale, per i sensi dell’art. 3, comma 3, della legge 104/92. 

La legge dice che: 

  • La detrazione non è fruibile contemporaneamente alla detrazione del 19% prevista per le spese sanitarie per i mezzi di sollevamento del disabile. 
  • La detrazione è prevista solo per interventi sugli immobili con l’obbiettivo di favorire la mobilità interna ed esterna. 
  • Non si applica la detrazione per il semplice acquisto di strumenti o beni mobili. 

Si può inoltre richiedere il contributo per l’installazione ascensore per disabili, secondo la l. 13/1989, utile al finanziamento dell’impianto. I tecnici del Gruppo Millepiani rimangono sempre a disposizione per aiutarvi anche da questo punto di vista. 

Manutenzione ascensore detraibile 

Le spese di manutenzione straordinaria dell’impianto sono detraibili fino al 50%. Non rientrano però le voci di manutenzione ordinaria, che servono invece per mantenere sano e in efficienza l’ascensore. 

Ricordiamo che gli impianti vanno controllati con una frequenza minima di sei mesi per legge. La finalità è quella di verificare la reale integrità e l’efficienza di tutti i dispositivi che compongono l’impianto. 

Ogni tipo di ascensore o montacarichi dev’essere prima di tutto sicuro per il trasporto di persone e merci. Ricordatevi di concordare con un tecnico specializzato il numero di interventi “preventivi” in base alla tipologia dell’impianto posseduto. 

Il Gruppo Millepiani rimane a vostra disposizione per aiutarvi a richiedere le detrazioni fiscali per il vostro impianto. 

, ,



Potrebbero Interessarti


Richiedi un preventivo gratuito

Nome e Cognome (richiesto)

Email (richiesto)

Telefono (richiesto)

Seleziona Provincia (richiesto)

Azienda (richiesto)

Messaggio

* Consenso Privacy secondo la Privacy Policy