Manutenzione ascensori: il ruolo fondamentale dell’ascensorista
16
Ago

Manutenzione ascensori: il ruolo fondamentale dell’ascensorista

Ascensori

La normativa vigente prevede che alla manutenzione degli ascensori debba provvedere il proprietario di uno stabile con regolari interventi e periodica verifica. Tale verifica non è relativa solamente ai “tradizionali” ascensori, ma che, in seguito all’approvazione del DPR 214/10, riguarda anche le piattaforme elevatrici e i montascale con altezza di sollevamento superiore 2 metri. La manutenzione degli ascensori risponde a un prioritario obiettivo: garantire la piena sicurezza degli ascensori che, nonostante siano realizzati e collaudati secondo i migliori standard di tutela, devono comunque essere protagonisti di alcuni periodici interventi di verifica finalizzati a individuare eventuali elementi di criticità e, in ogni caso, conservare i massimi livelli di funzionalità.

Manutenzione degli ascensori condominiali: cosa prevede la legge

La manutenzione degli ascensori è uno dei temi principali trattati per gli impianti condominiali nella normativa attuale. Uno degli argomenti più importanti affrontati è quello della manutenzione ordinaria. A questa, infatti, è legata la gestione corretta di un impianto di mobilità verticale. La normativa di riferimento per la manutenzione degli ascensori condominiali è l’art. 15 del dpr 162/99. In tale articolo viene stabilito che il proprietario di un ascensore ha l’obbligo di affidare la manutenzione dell’impianto a una persona munita di un certificato di abilitazione o comunque a una ditta specializzata. Vietato il fai-da-te e l’ingaggio di persone prive delle abilitazioni riconosciute e individuate dalla legge

L’ascensorista: in che cosa consiste questa figura professionale

Per la manutenzione degli ascensori occorre rivolgersi a una figura professionale altamente specializzata. Stiamo parlando, cioè, di un tecnico qualificato che ci permetta di fruire con serenità del proprio impianto di mobilità verticale. Questo professionista è l’ascensorista, che conosce a fondo tutte le componenti elettriche, meccaniche ed idrauliche dell’impianto che è stato installato nella vostra abitazione o nella vostra attività economica. L’ascensorista, inoltre, conosce bene anche le migliori tecniche di montaggio, smontaggio e riparazione, è in grado di leggere e interpretare i disegni e le schede tecniche, e può gestire con particolare accuratezza ed efficacia ogni problematica legata all’utilizzo dell’ascensore. Naturalmente deve conosce la normativa di riferimento, e le regole di buon uso e comportamento dell’impianto.

La verifica periodica degli ascensori e la normativa: cos’è previsto

Negli ultimi anni ci sono stati alcuni cambiamenti che riguardano gli ascensori condominiali, la manutenzione degli ascensori e la normativa a essi correlata. Dal 30 marzo 2017 è in vigore il dpr 23/2017 che garantisce un alto livello di protezione della salute e della sicurezza delle persone e dei beni, grazie a nuovi standard di conformità e nuovi doveri per installatori, fabbricanti, importatori e distributori. Oltre all’obbligo della verifica periodica degli ascensori, la normativa riporta tutti i requisiti che gli impianti devono soddisfare, inclusi l’accesso e l’uso da parte dei soggetti disabili, la riduzione del rischio di caduta della cabina, le soluzioni in caso d’interruzione dell’alimentazione di energia o di guasto dei componenti e un collegamento permanente con un servizio di pronto intervento.

, , ,



Potrebbero Interessarti


Richiedi un preventivo gratuito

Nome e Cognome (richiesto)

Email (richiesto)

Telefono (richiesto)

Seleziona Provincia (richiesto)

Azienda (richiesto)

Messaggio

* Consenso Privacy secondo la Privacy Policy