Tutto quello che c’è da sapere sulla sicurezza ascensore
12
Giu

Tutto quello che c’è da sapere sulla sicurezza ascensore

Ascensori

Gruppo Millepiani lavora da tempo per garantire una assoluta serenità a chi utilizza i suoi impianti, in primis per quanto riguarda il fronte della sicurezza ascensore. Ciò è possibile da parte del gruppo grazie a una politica aziendale che parte dai suoi collaboratori e che rende la sicurezza parte fondante di qualsiasi progetto. Insieme alla qualità del prodotto e all’innovazione tecnologica, la sicurezza di un ascensore e di qualsiasi altro impianto o sistema è certificato secondo gli standard di settore più elevati dai principali Enti di Certificazione a livello nazionale ed internazionale, nel rispetto e nel rigore delle normative vigenti.

In che cosa consiste l’adeguamento degli ascensori per il 2018

La sicurezza dell’ascensore è un tema centrale nell’attuale normativa di riferimento nel settore, con alcuni dovuti distinguo. Dal 12 dicembre 2017 è in vigore la Legge Europea 2017 che contiene le nuove regole per conseguire l’abilitazione alla manutenzione ordinaria di ascensori e montacarichi. In tale provvedimento sono state introdotte alcune novità per l’adeguamento degli ascensori nel 2018. In particolare, gli obblighi riguardano essenzialmente i nuovi impianti e le nuove installazioni, messi in esercizio dopo il 16 marzo 2017, mentre attualmente restano fuori gli impianti installati prima del 1 luglio 1999, anche se nella prima stesura del decreto per questi era previsto un adeguamento.

La sicurezza degli ascensori condominiali

Per la normativa vigente, in merito alla sicurezza dell’ascensore, le manovre di emergenza possono essere effettuate, oltre che dal manutentore ufficiale, anche da personale di custodia o altro personale competente autorizzato dal proprietario (o dal condominio) e debitamente istruito, come per esempio un portiere o un condomino che abbia fatto un apposito corso. Oltre ai requisiti di sicurezza degli ascensori condominiali, sono stati introdotti, di recente, nuovi obblighi per fabbricanti, importatori, distributori, installatori, soprattutto riguardanti documentazione di conformità. Si è provveduto ad ampliare da 10 a 60 giorni il termine utile – decorrente dalla certificazione di conformità – per la comunicazione al Comune della nuova installazione di un ascensore con conseguente ottenimento del numero di matricola.

La vigente normativa per gli ascensori condominiali

Il tema della manutenzione ordinaria è uno degli aspetti fondamentali legati alla sicurezza dell’ascensore. Ha a che vedere con una corretta gestione di un impianto di ascensione e di mobilità verticale. La vigente normativa sugli ascensori condominiali, nell’articolo 15 del dpr 162/99, stabilisce l’obbligo, per il proprietario di un ascensore, di affidare la manutenzione dell’impianto a una persona che sia munita di un certificato di abilitazione o a una ditta specializzata. Pertanto è vietato ricorrere a un pericoloso “fai-da-te”  o affidare la manutenzione a soggetti che non siano in possesso delle opportune abilitazioni, riconosciute e individuate dalla legge. Contatta un’azienda qualificata come Gruppo Millepiani.

, , ,



Potrebbero Interessarti


Richiedi un preventivo gratuito

Nome e Cognome (richiesto)

Email (richiesto)

Telefono (richiesto)

Seleziona Provincia (richiesto)

Azienda (richiesto)

Messaggio

* Consenso Privacy secondo la Privacy Policy