Riparazione ascensore: guida utile 2019
7
Mar

Riparazione ascensore: guida utile 2019

Ascensori, Manutenzione

Ascensore rotto? Cosa dice la normativa in merito all’obbligo di riparazione dell’ascensore? Cosa incorre l’amministratore che non provvede alla riparazione dell’ascensore condominiale? Qual è il costo di riparazione dell’ascensore? Sono tutti quesiti importanti a cui daremo una risposta in questa guida dedicata.

 

Obbligo riparazione ascensore: cosa dice la normativa?

L’art. 15 c. 5, DPR 162/99 sancisce che oltre a svolgere l’attività di manutenzione preventiva, il manutentore è anche tenuto a promuovere tempestivamente la riparazione e la sostituzione delle parti rotte o logorate.

È sempre un ottimo consiglio seguire il detto “prevenire è meglio che curare”, onde evitare il sostenimento di esosi costi di riparazione dell’ascensore.

L’articolo 15, comma 6, DPR 162/99 chiarisce che il proprietario dell’ascensore deve provvedere prontamente alla riparazione dell’ascensore.

Pertanto, dato che l’elevatore è una macchina molto complessa, formata da centinaia di componenti interagenti, per offrire uno spostamento delle persone o delle cose da un piano all’altro, è fondamentale provvedere alla riparazione dell’ascensore.

Il vero segreto per evitare questo sconveniente è quello di eseguire una manutenzione periodica e programmata per non incombere in guasti o blocchi dell’ascensore.

Altrimenti, in caso di rottura, sarai costretto a chiamare con urgenza un tecnico per effettuare una riparazione dell’ascensore condominiale o privato.

Tuttavia, può capitare che, anche laddove si esegua una manutenzione periodica e certosina, non è detto che qualche componente dell’ascensore si rompa o si blocchi.

In fine dei conti, le componenti elettriche e meccaniche dell’ascensore non hanno una durata fissa.

La prima cosa da fare quando ci si accorge che l’ascensore condominiale o privato si rompe è quello di accertarsi che non ci sia nessuna persona bloccata all’interno della cabina ascensore.

Nello sfortunato caso in cui sia rimasta “intrappolata” una persona in ascensore, si deve provvedere immediatamente a contattare la ditta di ascensoristi o, in casi gravi, chiamare il 115 (Vigili del Fuoco).

Evitare la soluzione fai-da-te, ogni intervento di manutenzione straordinaria o di riparazione dell’ascensore condominiale o dell’elevatore privato deve essere eseguito solo da “mani esperte” ovvero da personale qualificato in possesso del patentino da ascensorista.

In nessun caso il proprietario può tentare di ripararlo da solo: la normativa vigente prevede l’obbligo di riparazione dell’ascensore mediante l’intervento di un operatore specializzato ed abilitato.

C’è la necessità di garantire massima sicurezza, che verrebbe compromessa nel caso in cui l’intervento di riparazione dell’ascensore fosse svolto da persone non qualificate.

Per questo, è fondamentale che la stessa ditta che svolge l’attività di manutenzione sia la stessa che si occupa di eseguire anche gli interventi di riparazione e di sostituzione dei componenti dell’elevatore (cfr. Dpr n. 162 del 1999 ed emendamento A3 alle norme armonizzate UNI EN 81-1&2).

 

Riparazione ascensore condominiale: quali sono i componenti da sostituire?

Come già anticipato l’elevatore è una macchina complessa costituita da una serie di componenti che possono essere interessate da una rottura, blocco o malfunzionamento.

Riparazione motore ascensore

Il motore è una delle parti più importanti dell’ascensore, è il “cuore” del sistema elevatore in quanto allo stesso giungono i segnali di salita e di discesa.

Inoltre, è lo stesso motore dell’impianto elevatore che muove l’ascensore da un piano all’altro e richiede una manutenzione corretta e programmata.

Non si può nascondere che il motore dell’ascensore sia la parte più costosa, ma anche la più complessa da riparare.

Pertanto, il consiglio migliore nel caso in cui il motore dell’ascensore sia troppo datato è quello di sostituirlo, prima che la riparazione sia essere eccessivamente onerosa.

In ogni altro caso, un’ottima manutenzione eseguita da personale esperto è sempre la soluzione ideale per assicurare il corretto funzionamento del sistema elevatore ed evitare ex post costi troppo esosi.

Riparazione funi ascensore

Anche le funi di un ascensore sono un’altra componente di assoluta rilevanza per il corretto funzionamento di un sistema elevatore.

Nel caso in cui si danneggino, sarà necessario provvedere ad una repentina riparazione.

Si tratta di uno dei componenti essenziali maggiormente soggetti ad usura che necessitano di una manutenzione e sorveglianza costante.

Nel caso in cui le funi siano eccessivamente usurate e datate si consiglia un’immediata sostituzione.

Riparazione fotocellule ascensore

Anche le fotocellule dell’ascensore sono uno dei meccanismi essenziali che assicurano il buon funzionamento del sistema elevatore.

In questo caso, le fotocellule dell’ascensore consentono alle porte interne e a quelle esterne di allinearsi con il piano scelto, evitando gli urti e gli “intrappolamenti” all’interno della cabina.

Riparazione impianto elettrico del sistema elevatore

È fondamentale che il sistema elettrico di un ascensore sia sempre perfettamente funzionante. In caso di guasto, sarà bene attivare prontamente l’intervento di riparazione e di sostituzione dello stesso.

Essenziale che siano sempre perfettamente funzionanti i bottoni che danno la possibilità di salire e scendere.

Anche il tasto di blocco d’emergenza deve essere perfettamente funzionante, parimenti l’attivazione del sistema dall’allarme nel caso si resti bloccati all’interno della cabina del sistema elevatore.

Riparazione dell’operatore porte

L’operatore porte è uno strumento che permette l’apertura e la chiusura delle porte della cabina ed assicura il buon funzionamento dell’ascensore.

Nei casi in cui sia eccessivamente datato, si consiglia la sostituzione dell’operatore porte con un modello più moderno e tecnologicamente avanzato.

Riparazione vano corsa ascensore

Altro elemento essenziale che deve essere riparato ad hoc è il vano corsa, ovvero la struttura dell’ascensore utilizzata per il trasporto.

La comodità e la sicurezza sono le principali caratteristiche che un vano corsa ascensore deve poter garantire.

In caso di danni o di problemi di malfunzionamento si deve procedere alla corretta riparazione.

 

Manutenzione e riparazione dell’ascensore condominiale

L’amministratore del condominio deve affidare la manutenzione e l’eventuale riparazione o la sostituzione dei componenti dell’ascensore condominiale ad una ditta specializzata o ad un professionista abilitato provvisto di patentino da ascensorista.

In ogni caso, il condominio e il suo amministratore rimangono responsabili dei danni cagionati dall’ascensore difettoso.

Pertanto, onde evitare di andare incontro a costi di riparazione eccessivamente onerosi, è fondamentale prevenire.

In fin dei conti anche il detto stesso recita: “prevenire è meglio di curare”. Per questo, è fondamentale verificare il regolare funzionamento delle parti dell’ascensore, pulire e lubrificare l’impianto e controllare lo stato di usura delle funi e delle catene.

Al fine di garantire un perfetto funzionamento del sistema elevatore, è necessario provvedere ad effettuare i necessari interventi almeno una volta ogni sei mesi.

Nel caso in cui rilevi un pericolo imminente, a scopo precauzionale, è necessario fermare l’impianto fino a quando esso non sia stato riparato.

 

Costo riparazione ascensore

Per quanto concerne la ripartizione delle spese per garantire il corretto funzionamento dell’ascensore condominiale, esse sono a carico di tutti i condomini serviti dall’impianto.

La normativa vigente riguardante la manutenzione e la riparazione di un ascensore è contenuta nell’articolo 1124 e 1576 del Codice civile.

Dalla lettura integrale e combinata dei due articoli succitati, ecco di seguito le casistiche che occorre conoscere approfonditamente.

Tutte le spese spettano al proprietario di casa quando l’immobile o lo stabile è di proprietà del nucleo familiare.

Nel caso di manutenzione e di riparazione di un immobile in affitto, è bene fare chiarezza in merito ai costi da sostenere:

  • la verifica periodica e la manutenzione ordinaria spettano all’inquilino,
  • la manutenzione e riparazione straordinaria spettano al proprietario di casa perché sono interventi atti a riqualificare il valore dell’edificio.

Nel caso di riparazione dell’ascensore condominiale, la spesa per la manutenzione e la riparazione va divisa tra tutti i condomini in rapporto ai millesimali dell’appartamento (50%) ed al piano in cui è ubicato (50%).

 

Per maggiori informazioni o per richiedere un Preventivo personalizzato contatta il Gruppo Millepiani S.p.A:

Telefono +39 02 96690901

Email: gruppo@gruppomillepiani.com.

 

, , ,



Potrebbero Interessarti


Richiedi un preventivo gratuito

Nome e Cognome (richiesto)

Email (richiesto)

Telefono (richiesto)

Seleziona Provincia (richiesto)

Azienda (richiesto)

Messaggio

* Consenso Privacy secondo la Privacy Policy